Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» I miei soggetti di sceneggiatura
Da The Candyman Mar Ago 14, 2018 1:42 am

» Un saluto a tutti voi!
Da The Candyman Mar Lug 17, 2018 11:22 pm

» Fotografia
Da B4rcy Mer Giu 06, 2018 1:49 am

» Tempus fugit
Da Sephiroth Gio Mag 31, 2018 12:58 pm

» Una canzone al giorno (?)
Da The Candyman Gio Mag 10, 2018 12:12 am

» Salve a tutti
Da The Candyman Mer Apr 11, 2018 10:38 am

» GREZZO-DUE 2
Da The Candyman Mer Mar 14, 2018 1:39 am

» Wing Chun: Raccolta Lezioni Online e Video Informativi
Da Sephiroth Dom Feb 18, 2018 12:53 pm

» Vendo Warhammer quest edizione 1995
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

» Vendo Tempesta di magia nuovo + carte
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

Parole chiave
silvani effetto warcraft elfi impero davidz vampiro zendra acqua codex conti eldar drone recensione dark lista

Condividi | 
 

 Le Cronache dei Vampiri di Anne Rice

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Johnny 2000
Utente
Utente
avatar

Età : 26
Località : Occhio del Terrore
Messaggi : 1421

MessaggioTitolo: Le Cronache dei Vampiri di Anne Rice   Ven Set 14, 2012 9:35 am

Chi di voi ha letto questi fantastici libri? E' la serie che ha rilanciato il genere letterario gothic/horror dal punto di vista dei vampiri. I primi 3 libri sono i migliori, senza ombra di dubbio, dopo ne ha scritti molti altri, ma secondo me c'è stato un graduale declino, con situazioni sempre più al limite della ragione.
Che c'è da dire? la scrittrice ha creato dei vampiri veri, che bruciano al sole, sempre alla ricerca di un modo per avvicinarsi alla loro perduta umanità, di cui comunque non potranno più fare parte essendo costretti ad uccidere gli umani per vivere.
Le atmosfere sono molto cupe e vivide, dove si riesce ad avvertire l'angoscia che i protagonisti provano per la loro nefasta situazione.Si notano i cambiamenti di atmosfera anche a seconda del personaggio narrante, i libri sono quasi tutti in prima persona. Ad esempio nel primo libro (il migliore secondo me) intervista con il vampiro c'è una sensazione di angoscia, disperazione e solitudine che ho visto in pochi altri libri. Nei libri dove è protagonista Lestat, invece, che sono la maggioranza, la condizione è vista come una sofferenza per ciò che si è perso, ma è affiancata dalla consapevolezza di essere qualcosa di superiore e del poter fare quello che vuoi senza conseguenze, umorale proprio come è Lestat.
Per maggiori informazioni vi lascio il link della pagina dedicata su Wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Cronache_dei_vampiri


"I'm worse at what i do best and for this gift i feel blessed" Kurt Cobain,Nirvana
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
 
Le Cronache dei Vampiri di Anne Rice
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: LETTERATURA-
Vai verso: