Comunità Fantasy
 
IndiceFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» I miei soggetti di sceneggiatura
Da The Candyman Mar Ago 14, 2018 1:42 am

» Un saluto a tutti voi!
Da The Candyman Mar Lug 17, 2018 11:22 pm

» Fotografia
Da B4rcy Mer Giu 06, 2018 1:49 am

» Tempus fugit
Da Sephiroth Gio Mag 31, 2018 12:58 pm

» Una canzone al giorno (?)
Da The Candyman Gio Mag 10, 2018 12:12 am

» Salve a tutti
Da The Candyman Mer Apr 11, 2018 10:38 am

» GREZZO-DUE 2
Da The Candyman Mer Mar 14, 2018 1:39 am

» Wing Chun: Raccolta Lezioni Online e Video Informativi
Da Sephiroth Dom Feb 18, 2018 12:53 pm

» Vendo Warhammer quest edizione 1995
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

» Vendo Tempesta di magia nuovo + carte
Da aekold78 Sab Ago 05, 2017 12:21 pm

Parole chiave
acqua impero drone warcraft zendra vampiro conti dark davidz lista elfi codex eldar effetto silvani recensione

Condividi | 
 

 consiglio struttura storia

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Jegher
Utente
Utente
avatar

Età : 26
Messaggi : 6

MessaggioTitolo: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 4:58 pm

salve a tutti! da qualche giorno, sto impostando la trama del mio libro. dato che in passato ho scritto tanti racconti brevi, ho provato a riunire quelli che si collegavano di più sotto un unico intreccio. I problemi che mi sono posto sono tanti, ma questi sono quelli più importanti:
Molti di questi racconti (un buon 70%) hanno inizi in medias res. O meglio, non hanno un inizio tipo "c'era una volta..", "tanto tempo fa...", nel regno di...". per esempio: uno inizia con un dialogo tra 2 personaggi, senza descriverli o conoscerli, un altro inizia con un personaggio che si risveglia dopo uno svenimento e deve subito darsi da fare, oppure un altro viene costretto a fare una cosa mai fatta prima mentre stanno assediando la sua città natale. Dato che sono parecchi, che ne dite? è troppo concitato? o può diventare intrigante? saranno storie dalle 30 alle 100 pagine, molto diverse, alcune collegate tra loro fin dall'inizio, altre sono spin-off, ma comunque nei capitoli finali si compongono e concludono tutte.

altra cosa: il mondo in cui l'ambiento è composto da uomini, elfi (immortali), mezzelfi (molto longevi ma prima o poi muoiono), nani e una nuova razza che ho inventato io. che ne dite?

accetto anche le critiche più cattive, l'importante che siano costruttive.. Grazie!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sephiroth
Guardiano di Zendra
Guardiano di Zendra
avatar

Età : 27
Località : Torino/Pisa
Messaggi : 5239

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 5:26 pm

Prima di tutto serve una panoramica della trama generale e dei caratteri principali, altrimenti è inutile. Se intendi seguire il canone classico elfi draghi & maghi ti conviene cercare di avere una trama decisamente originale e personaggi intriganti; la classica lotta Bene vs Male ha riempito ormai le scatole, è praticamente senza senso e rischia di far naufragare quasi completamente la storia nei soliti clichè del cavolo.

Iniziare più storie contemporaneamente in medias res è cosa decisamente buona, ma devi riuscire a costruire bene la trama; in questo senso ti consiglio di prender spunto da "ancora 2 anni ed è pronto il prossimo libro salvo ritardi" Martin.
In caso contrario rischia di essere un po' un pastiche sconclusionato che raffazzona alla bell'e meglio storielle varie.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Daraga Silvershaper
Utente
Utente
avatar

Età : 28
Località : Milano
Messaggi : 965

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 6:24 pm

sante parole Sephiroth!

I veri problemi nella stesura di un libro fantasy sono appunto quei fottutissimi clichè e tutte quelle morali da poema epico, che alla lunga rischiano di appiattire il tutto a qualcosa di già visto.

se vuoi un consiglio, punta sul mai visto: dimenticati del personaggio stile Frodo Baggins il-piccolo-nano-pacifico-che-dovrà-fare-qualcosa-di-pericoloso, oppure stile Eragon il-bifolco-con-un-potere-latente-che-trova-l' uovo-di-drago-e-diventa-terminator, così come non dovresti puntare sul classico antagonista re-tiranno-mangiabambini, ne incentrare la trama sul classico viaggio/ricerca.

Se fossi in te butterei tutto sull' ironico, ma questo è solo un parere personale (come tutto il resto ovviamente).




[Image: bannoniwabanjap.jpg]

La GW ha il monopolio del mercato, quindi può fare ciò che vuole.-cit.-

Spoiler:
 
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Sephiroth
Guardiano di Zendra
Guardiano di Zendra
avatar

Età : 27
Località : Torino/Pisa
Messaggi : 5239

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 6:35 pm

Daraga Silvershaper ha scritto:
sante parole Sephiroth!

I veri problemi nella stesura di un libro fantasy sono appunto quei fottutissimi clichè e tutte quelle morali da poema epico, che alla lunga rischiano di appiattire il tutto a qualcosa di già visto.

se vuoi un consiglio, punta sul mai visto: dimenticati del personaggio stile Frodo Baggins il-piccolo-nano-pacifico-che-dovrà-fare-qualcosa-di-pericoloso, oppure stile Eragon il-bifolco-con-un-potere-latente-che-trova-l' uovo-di-drago-e-diventa-terminator, così come non dovresti puntare sul classico antagonista re-tiranno-mangiabambini, ne incentrare la trama sul classico viaggio/ricerca.

Se fossi in te butterei tutto sull' ironico, ma questo è solo un parere personale (come tutto il resto ovviamente).

Io invece farei un fantasy dove il protagonista è il cattivo, e quindi vince.


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Jegher
Utente
Utente
avatar

Età : 26
Messaggi : 6

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 6:53 pm

no beh, nel post sono stato molto vago.. soprattutto perchè di scritto ho molto poco; da qualche giorno mi sono messo a scrivere la trama e la struttura ma non tutto ciò che ho pensato e inserito nella trama è scritto, molte cose sono ancora da buttar giù. Comunque ora provo a spiegarmi meglio.. inizialmente avevo intenzione di fare una raccolta di storie (stile "io robot" di asimov, è il primo che mi è venuto in mente).. però poi rileggendo e cambiando qualche cosa ho notato che questi racconti (storie brevi, storielle, come dir si voglia) si possono collegare meglio dando a tutte uno stesso territorio, prefazione, antefatti e facendo si che gli avvenimenti e personaggi di una si intersecassero con altre.. in questo modo l'idea è di avere molti personaggi che nelle loro storie sono protagonisti ma che nell'insieme non risaltano troppo su altri. Inoltre si evita di avere narrazioni troppo lunghe, dove magari si perdono dei pezzi per strada: in questo modo, con la fine di ogni storia si ha una situazione "finita" e chiara (per esempio: nella primissima storia si trova una ragazza che si sveglia su una spiaggia con le prime luci dell'alba e guardandosi intorno si accorge che la nave su cui era è naufragata e sono tutti morti. I diplomatici su quella nave dovevano portare dei messaggi importanti al Re. dopo vari avvenimenti lei riesce a consegnare queste lettere. ovviamente una storia non può finire così, però tutto ciò che è stato raccontato fino a quel momento si conclude lì.. spero di essere stato chiaro).

per provare a fare chiarezza su come le storie si intrecciano si può pensare a una costruzione a piramide dove il primo strato sono queste benedette prime storie, al secondo invece ci sono capitoli in cui questi raccondi si intrecciano e si uniscono proprio (anche fisicamente: i personaggi si incontrano o si scontrano).
Alla base di questa "piramide" ci sono avvenimenti più generali e comuni a tutte le storie.

Inoltre non tutte trattano di personaggi "buoni": alcune raccontano avvenimenti che immergono il lettore nel punto di vista del lato cosìdetto "cattivo".
Vorrei anche spiegare che il libro sarebbe suddiviso in 2 grandi parti: la prima dove c'è la presentazione dei personaggi e dove si trovano queste storie che apparentemente non hanno nulla a che fare tra loro. la prima parte si conclude con la descrizione, definibile un aggiornamento della situazione generale, che è mutata in seguito agli avvenimenti descritti nelle storie. La seconda parte invece è considerabile un unico libro, i capitoli sono più lunghi e più contorti. Però la seconda parte non è ancora ben chiara neanche a me, come ho già detto, ho iniziato da poco.
Ho volutamente cercato di spiegare tutto ciò senza descrivere la trama per capire se la struttura è comprensibile e interessante. Se dev'essere una palla non mi sforzo neanche a scriverlo.
______ fino a qui era per rispondere a Sephiroth _______

La cosa che mi affascina di questa idea e che essendoci tante storie ci sono contemporaneamente molte idee all'interno: c'è il tipico viaggio, c'è la storia incentrata sul cattivo che spacca tutto e tutti e vince (ma si capisce solo dopo che è cattivo), c'è la storia un po' più ironica.. c'è persino una storia d'amore...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Yakumo-dono
Veggente di Zendra
avatar

Età : 30
Località : Yamato
Messaggi : 5413

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 7:14 pm

Sottolineo quello che ti ha detto già sephiroth e ti invito a seguire a evitare i manicheismi alla Tolkien.
Secondo me ti conviene affrontare il problema delle razze e della storia da un punto di vista adulto e "geopolitico" che si adatta meglio al giorno d'oggi, es. il problema delle risorse non rinnovabili, i problemi razziali, il problema del progresso, ecc.


"ONORE AGLI EROI DELLA GUERRA DI BADAB"
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Jegher
Utente
Utente
avatar

Età : 26
Messaggi : 6

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 7:18 pm

il problema razziale è in un certo senso il centro della storia, il problema politico riguarda gli elfi, il problema delle risorse non rinnovabili invece gli umani.. ovviamente tutto immerso nel mondo fantasy..
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Asurian
Utente
Utente
avatar

Età : 29
Località : Altopiano di Shakuras
Messaggi : 3187

MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   Sab Dic 08, 2012 11:53 pm

L'idea della struttura del tuo libro, Jegher, è molto bella. Non originale, ma presente in poche opere. Per un semplice motivo: la realizzazione è veramente difficilissima.
Intrecciare storie apparentemente slegate con una evoluzione comune, e possibilmente non prevista (non c'è niente di peggio che un libro scontato), è qualcosa che richiede una pianificazione certosina unita a svariati tocchi di creatività.

Per creare qualcosa del genere, penso sia quasi più semplice una costruzione "a ritroso". Ovvero dalla punta della piramide alla base. Dalla fine all'inizio. Spesso è più facile smontare i pezzi che metterli insieme. Parti dalla storia congiunta, valuta quali episodi potrebbero portare ad una situazione tale, e scrivi poi un prima su tali e episodi. Nuovamente sciogli le vicende secondarie in altre vicende, e via di seguito.

Il problema è che al momento hai già una base per le vicende "slegate". Ma puoi quasi cercare di tenerle come riferimento quando sciogli gli intrecci piuttosto che forzare un incastro tra le stesse.

Una pianificazione del genere ti evita di partire di gran carriera e arrivare ad un punto dove non sai più come mettere insieme le cose, inventando poi espedienti poco convincenti pur di unire il tutto.



"Questo gioco farebbe uscire il peggio anche da Ghandi" cit.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: consiglio struttura storia   

Torna in alto Andare in basso
 
consiglio struttura storia
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: LETTERATURA :: Sezione scrittura-
Vai verso: