Comunità Fantasy
 
IndiceCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» Tempus fugit
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa Rob Lucci Lun Set 16, 2019 5:54 pm

» Tristezza e nostalgia
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa Rob Lucci Lun Set 16, 2019 5:45 pm

» I miei soggetti di sceneggiatura
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa The Candyman Gio Giu 13, 2019 1:30 pm

» A lezione col maestro Wong
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa Sephiroth Mar Ago 28, 2018 9:00 pm

» Un saluto a tutti voi!
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa The Candyman Mar Lug 17, 2018 11:22 pm

» Fotografia
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa B4rcy Mer Giu 06, 2018 1:49 am

» Una canzone al giorno (?)
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa The Candyman Gio Mag 10, 2018 12:12 am

» Salve a tutti
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa The Candyman Mer Apr 11, 2018 10:38 am

» GREZZO-DUE 2
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa The Candyman Mer Mar 14, 2018 1:39 am

» Wing Chun: Raccolta Lezioni Online e Video Informativi
recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDa Sephiroth Dom Feb 18, 2018 12:53 pm

Parole chiave
dark tiranidi catalogo knights conti degli vampiro impero zendra effetto warcraft grey cavalieri elfi NOMI dead imprevisti Tutatis drone grigi space acqua davidz recensione eldar demoni

Condividi
 

 left 4 dead 2- recensione.

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Boldro
Utente
Utente
Boldro

Età : 27
Località : Roma
Messaggi : 1335

recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDom Gen 10, 2010 2:09 pm

dopo aver giocato per un po' a questo sparatutto online, penso di poter iniziare a stilare una recensione.
cominciamo con il parlare a grandi linee di questo gioco, accennando anche al suo predecessore: il primo, leggendario, l4d.
come nel primo left 4 dead, il giocatore (caldamente consigliata la modalità cooperativa: in singolo vi perdete il 95% del gioco) prende il controllo di uno dei quattro personaggi (Nick, Coach, Ellis e Rochelle) che sono distinti solo dall'aspetto esteriore: si tratta di gusci vuoti dalle caratteristiche identiche fra loro, che verranno "riempiti" dai vari giocatori e che ne acquisiranno le voci (il microfono è quasi indispensabile), le personalità e l'abilità. esattamente come nel primo gioco, i quattro personaggi dovranno cooperare per giungere alla fine della campagna, articolata attraverso un numero variabile (quattro o cinque) di livelli, ognuno dei quali inizia e termina in una stanza sicura, dove potrete rifornirvi di armi e cure mediche. tra una stanza sicura e l'altra, c'è un livello da percorrere a piedi, infestato di zombie attraverso i quali aprirvi la strada. l'ultimo livello consiste in una difesa di una posizione fissa, in attesa dei soccorsi (elicotteri, barche ecc) durante i quali i quattro (s)fortunati dovranno sputare sangue prima per difendersi dalle orde infinite, e poi per raggiungere il punto di estrazione, spesso lontano cinque infiniti metri, occupati da un numero incalcolabile di mostri.

la parola d'ordine in l4d2 è varietà.
il primo capitolo proponeva tre modalità (campagna cooperativa o competitiva e survival: una difesa a oltranza di un punto fisso), i livelli erano tutti di notte e, sebbene presentassero una certa varietà, erano cromaticamente monotoni. inoltre, il fatto che ogni campagna fosse slegata dalle altre rendeva tutta la storia un po' campata in aria. non c'erano molte armi, gli zombie si assomigliavano un po' tutti sia per le animazioni che per le skins. era ciò nonostante un gioco esaltante e i ragazzi della valve ne hanno mantenuto il ritmo frenetico, potenziato i punti di forza ed eliminato i difetti.
abbiamo, adesso, cinque campagne, ciascuna delle quali presenta livelli molto diversi tra loro (cimiteri, autostrade intasate di auto abbandonate, luna-park, paludi, baraccopoli, centri commerciali...e addirittura concerti metal con tanto di fuochi d'artificio!), ci sono armi per tutti i gusti (ak47, m16a2, desert eagle, colt 1911, spas 12, benelli m90, g3, scar h...) e una serie di accessori innovativi (un defribrillatore, un barattolo di bile del boomer, siringhe di adrenalina...). sono aumentate le skins e le animazioni degli zombie, ci sono nuovi tipi di mostri e addirittura degli zombie speciali per ogni campagna (come gli zombie SWAT corazzati, oppure i pagliacci nel luna park), che risultano molto più corieacei e pericolosi dei loro cugini minori.
una volta finite le campagne, ci si può cimentare in una delle modalità innovative, come "cercatore" e la "campagna reale", caratterizzata da un realismo estremo e una difficoltà abnorme.

nel primo left 4 dead oltre agli zombie normali, c'erano anche dei mostri speciali dai poteri caratteristici, ripresi in l4d2 e rinfrescati da un aggiornamento del look e da rinforzi.
i quattro classici sono:
-boomer: uno zombie obeso e massiccio, che tenterà di vomitarvi addosso. la bile, oltre ad accecarvi, attirerà tutti gli zombie normali nelle vicinanze. in l4d2, c'è anche un'orripilante versione femminile.
-hunter: uno zombie traceur, che spicca salti degni dell'uomo ragno, e tenterà di inchiodarvi al suolo e di sventrarvi. voi non potrete fare nulla e avrete bisogno di aiuto da parte di un compagno.
-smoker: uno zombie allampanato e resistente, che tenterò di afferrarvi con una lingua chilometrica. quando catturati dovrete reagire in pochi istanti, altrimenti sarete definitivamente immobilizzati e, come per l'hunter, vi dovrà aiutare un compagno.
-tank: un enorme e immortale mostro che vi caricherà frontalmente, incurante della valanga di proiettili che gli scaricherete contro, e vi aggredirà con sberle capaci di farvi volare via, nonchè sdradicando e lanciandovi contro pezzi di scenario.

a questi si aggiunge la witch: una bambina che piange sconsolata, ranicchiata in un angolino. se la disturbate (una torcia, rumore di passi, un proiettile o semplice sfortuna) vi salterà addosso e vi squarterà prima che possiate imprecare.

a questi 4+1 si aggiungono tre new entry:
-spitter: una deforme zombie femminile, che vi sputerà contro getti di acido micidiali.
-charger: uno zombie sproporzionato: un braccio è atrofizzato e penzola inerte, l'altro è grande quanto lo stesso zombie. quando vi vedrà, vi caricherà a velocità insospettabile (è tanto veloce quanto goffo), afferrandovi e trascinandovi lontano dal gruppo. una volta fermato, vi afferrerà e inizierà a sbattervi contro il pavimento.
-jockey: un mostriciattolo che vi salterà in testa ridacchiando, accecandovi e muovendovi come cavalli, dispensandovi un'abbondante dose di sganassoni, nel frattempo.

le nuove campagne sono varie e divertenti, e di difficoltà variabile:
-centro di morte: l'elicottero di evacuazione vi abbandona sul tetto di un centro commerciale in fiamme. una rocambolesca corsa vi porta al piano terra, dove dovrete riempire il serbatoio di una fuoriserie in esposizione e usarla per filarvela.
-luna-park degli orrori: la macchina si blocca su un'autostrada intasata dal traffico. apritevi la strada attraverso una stazione di servizio e poi un luna park, all'interno del quale c'è un palco per un concerto metal. usate i fuochi d'artificio per richiamare l'elicottero di soccorso, oltre ad un mare di mostri.
-febbri di palude: l'elicottero sorvola una palude, quando il pilota si trasforma in uno zombie. sopravvissuti allo schianto, avanzate attraverso una palude da incubo, per arrivare ad una villa coloniale. qui trovate una radio, con la quale chiamate un uomo che vive sul fiume con la sua barca e che ha rinunciato a salvarsi per soccorrere i disperati come voi.
-pioggia battente: la barca è a corto di carburante. il pilota vi scarica nei pressi di un paesino, nella quale c'è un deposito di carburante organizzato dai sopravvissuti. questa campagna è fatta di andata e ritorno, quindi le cose che prenderete lungo la strada, non ci saranno quando rifarete il percorso al contrario. questo vale anche per le stanze sicure. dopo aver preso il carburante, tornerete indietro attraverso una tempesta, che ogni tanto infurierà con maggiore forza, limitando il campo visivo e rallentandovi. portate il carburante sulla barca e filatevela.
-la parrocchia: la barca vi lascia a new orleans, in pieno giorno. gli F-18 della marina sorvolano la città, sganciando bombe sugli zombie. apritevi la strada attraverso parchi, cimiteri e autostrade, per salire infine su un Pave Low dell'esercito e salvarvi finalmente le penne.

le campagne possono essere giocate in modalità reale, ovvero con gli indicatori a video (shiluette luminose e colorate, che vi indicano sempre la posizione dei compagni, segnali visivi per degli oggetti utili...) disattivati e danni al corpo degli zombie diminuiti (per stenderli ci vuole un headshot).
oltre alle campagne, potrete affrontare la modalità versus: ovvero le diverse campagne affrontate livello per livello, in cui due squadre di quattro giocatori impersonano alternativamente sopravvissuti e infetti speciali (hunter, boomer ecc). i survivors devono arrivare alla fine del livello, facendo punti in base agli zombie che uccidono, a quanti survivors sopravvivono, alla loro salute alla fine del livello, agli oggetti che risparmiano ecc. la squadra che fa più punti alla fine di ogni livello vince.
una speciale modalità avversaria è la modalità cercatore: i survivor devono raccogliere delle taniche di benzina in giro per il livello e versarle in un motore al centro della mappa. quattro infected, impersonati da giocatori umani, devono impedirglielo, ammazzandoli o distruggendo le taniche, oppure impedendogli di raccogliere abbastanza taniche entro il tempo limite (che aumenta per ogni tanica versata. vi viene inoltre concesso del tempo bonus se, allo scadere del conto alla rovescia, almeno un survivor ha una tanica in mano.). le due squadre si alternano, quella che raccoglie più taniche vince (si può giocare un round solo, oppure al meglio di tre o di cinque).
la modalità survivor vi vede resistere contro orde di bot a oltranza. sopravvivete per un numero variabile di minuti per ottenere medaglie di bronzo, argento o oro.

resta solo una cosa da dire, su l4d2: il regista.
un'innovativa intelligenza artificiale che controlla i bot, potenziata rispetto al primo capitolo, che gestirà le orde di zombie, facendole spawnare in giro per il livello.
il regista controllerà costantemente una gran quantità di parametri: abilità dei giocatori (tramite la precisione dei loro colpi e la percentuale di headshot), condizioni di salute del gruppo, disponibilità di munizioni e medikit, tendenze del gruppo (se sono coordinati oppure se ci sono giocatori solitari, che si allontanano spesso. se sono capaci di agire come una squadra oppure sono imbranati e si sparano fra loro per sbaglio. se sono altruisti oppure tengono per sè tutte le cure e le munizioni). esaminando tali parametri, il regista colpisce i membri del gruppo più forti, tenta di destabilizzarne la coordinazione, attacca senza pietà quelli che si isolano dal gruppo, fa spawnare orde di zombi normali, oppure infected speciali. non vi darà tregua finchè non avrete tutti 1 di vita e starete combattendo a pugni, senza più munizioni. poi vi terrà sotto pressione ancora un po', infine vi darà tregua: niente più zombie, farà spawnare un paio di medikit, e magari una pila di munizioni e qualche arma forte. dopodichè stroncherà il vostro rinnovato ottimismo ricominciando da capo.
il regista era il cuore pulsante di left 4 dead, e questa versione potenziata può gestire molti più mostri e con molta più efficacia.

insomma, da questo resoconto avrete capito che con l4d2 mi sono divertito moltissimo. è uno sparatutto online, e giocato insieme a tre amici offre un'esperienza che non ha prezzo. esaltante, adrenalinico, coinvolgente e spaventoso. must-have per tutti gli appassionati di giochi splatter, e caldamente raccomandato a tutti gli altri.


recensione - left 4 dead 2- recensione. Trollc


Ultima modifica di Boldro il Dom Gen 10, 2010 11:01 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Boldro
Utente
Utente
Boldro

Età : 27
Località : Roma
Messaggi : 1335

recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: Re: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDom Gen 10, 2010 2:29 pm

un appunto sulla grafica e sul sonoro.
la grafica del gioco è molto adatta alla situazione, e risulta realistica e coinvolgente grazie all'uso oculato di algoritmi grafici come l'HDR, un effetto che simula realisticamente l'effetto della luce (quindi il sole in faccia vi accecherà, per esempio). proprio gli effetti di luce sono il cavallo di battaglia del motore grafico: la lucentezza delle armi, la livida luce della torcia oppure i lampi degli spari che illuminano per un istante le tenebre attorno a voi. le textures sono gradevoli e i modelli poligonali anche, sebbene nessuno dei due sia eccellente, ma non ce n'è realmente bisogno.
il suono è semplicemente fantastico: ogni zombie ha il suo verso caratteristico, che è molto meglio che impariate a riconoscere subito, i suoni vengono realisticamente alterati dallo spazio (distanza, eco...) e risultano di grande qualità e varietà.
senza contare, nei momenti di silenzio, le poche, malinconiche e raggelanti note di tromba, che precedono l'attacco di un'orda.


recensione - left 4 dead 2- recensione. Trollc
Torna in alto Andare in basso
Malfury
Utente
Utente
Malfury

Età : 110
Località : Piemonte-Dintorni Novara
Messaggi : 1730

recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: Re: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDom Gen 10, 2010 8:12 pm

bella recensione boldro^^
una domanda, ci giochi per che piattaforma?
io pensavo di acquistarlo per xbox 360, solo, appunto, cercavo un gruppo di persone con cui giocare...
Torna in alto Andare in basso
Boldro
Utente
Utente
Boldro

Età : 27
Località : Roma
Messaggi : 1335

recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: Re: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDom Gen 10, 2010 10:52 pm

sempre e solo computer! con quelle levette non colpisco una stalla nemmeno standoci dentro, mentre con il mouse sono un chirurgo.


recensione - left 4 dead 2- recensione. Trollc
Torna in alto Andare in basso
Malfury
Utente
Utente
Malfury

Età : 110
Località : Piemonte-Dintorni Novara
Messaggi : 1730

recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: Re: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitimeDom Gen 10, 2010 10:56 pm

uhm... peccato, per me è l'esatto oppostoXD
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




recensione - left 4 dead 2- recensione. Empty
MessaggioTitolo: Re: left 4 dead 2- recensione.   recensione - left 4 dead 2- recensione. Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
left 4 dead 2- recensione.
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Recensione auto - Grotti Carbonizzare

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Zendra :: LA CITTÀ :: COMPUTER, PROGRAMMI E VIDEOGAMES-
Vai verso: